lunedì 8 aprile 2013

STAY, Tamara Ireland Stone

Uno dei libri che sono riuscito a leggere nell'appena trascorso periodo pasquale è stato STAY di Tamara Ireland Stone (titolo originale "Time Between Us", booktrailer qui!). Un storia che mi è piaciuta moltissimo, almeno quanto la copertina! Devo ammettere che con i libri Fantasy/YA le case editrici riescono sempre a creare copertine come vere opere d'arte fotografica. Ovviamente, il tutto è dovuto ad un progetto di marketing ben più grosso, in libreria senz'altro sono quelle che balzano all'occhio per prime ma...lasciateci sognare! Molte di queste potrebbero diventare bellissimi poster per una versione cinematografica del romanzo stesso. Senza nessun bisogno di ritocchi! Ma queste sono solo mie riflessioni...
Veniamo al libro. La storia è una storia veramente scritta per il grande schermo. Infatti, sembrerebbe che i diritti cinematografici siano stati acquistati ancor prima dell'uscita del romanzo! Beh, lasciatemi dire che senz'altro andrò a vederlo, sempre con la speranza che sia bello quanto il libro.
Il libro: tutto inizia a San Francisco, Anna si avvicina a Bennett e gli porge una lettera, chiedendogli di leggerla solo quando sarà solo. Bennett è confuso perché sembra non conoscere Anna. Bennett é giovane, ben più giovane del loro primo incontro. Siamo nell'ottobre del 2011. La storia continua, o per meglio dire, comincia, nel 1995 da ben tutt'altra parte. Anna è una ragazza che una mattina, mentre si sta allenando alla pista di atletica nota un ragazzo che la sta osservando. Le sorride, sembra conoscerla ma lei non ha idea di chi sia. Un minuto dopo Anna si gira e lui non c'è più. Sugli spalti, dove il giovane era seduto, la neve è schiacciata, segnale della presenza di qualcuno ma tutt'attorno nulla.

Quello stesso giorno nella sua scuola fa il suo ingresso un nuovo alunno, arriva dalla California. Il suo nome è Bennett Cooper, il ragazzo di quella stessa mattina, o perlomeno questo è quello che la ragazza pensa di credere. Anna al momento rimane confusa, confusa rispetto a quel sentimento che ha percepito immediatamente dopo aver interagito con lui la prima volta. Mentre guarda quel ragazzo sente che la cosa è reciproca facendo crescere in lei la curiosità di conoscere di più il nuovo arrivato. Come mai era al campo quella stessa mattina? Perchè la stava fissando? Si erano già conosciuti in passato? Tutte domande queste alle quali Anna cercherà fin da subito di trovare una risposta.

Un evento scatenante, una situazione di pericolo ed ecco che il giovane Bennett è costretto a ricorrere al suo segreto per salvare Anna. Iniziano le confessioni, le spiegazioni di molte cose che sono avvenute e che avverranno. Una sorella "persa" nel passato, a causa sua,  che deve ritrovare e senza la quale non può tornare indietro. Anna si sente stranita, elettrizzata, eccitata e confusa allo stesso tempo. Mai e poi mai avrebbe mai immaginato che una cosa del genere potesse accadere proprio a lei. Lei, una ragazza di provincia che non aveva mai lasciato nemmeno il suo stato prima di allora, si trova catapultata in un'avventura senza precedenti. La storia d'amore crea lo sfondo perfetto per aggiungere quel qualcosa in più alla fantascienza. Insieme a Bennett, Anna, avrà l'occasione di "fuggire" in posti che fino a quel momento aveva solo sognato e mai e poi mai immaginato di poter visitare realmente nella sua vita.  Ovviamente non mancheranno incomprensioni tra i due personaggi, in parte dovuti alla non completa consapevolezza di Anna riguardo al disagio di Bennett, costretto a vivere in epoche diverse, e in parte proprio a causa dello stesso ragazzo, con un fardello troppo grande e pesante da poter reggere da solo sulle proprie spalle.
Ora termino qui di raccontarvi la trama del libro, sperando di aver fatto crescere in voi la curiosità di sapere di più e quindi, di correre a comprare il libro. Inoltre raccontarvi troppo potrebbe farmi scappare qualche dettaglio che è meglio scoprire da soli durante la lettura! 
Una storia ben raccontata, un continuo salto nel tempo che porta con se un messaggio ben più grande, la vita  può portare gioie e dolori, a volte bisogna essere capaci di accettarla per quello che è senza sperare troppo di poter tornare indietro nel tempo e cambiare tutto a proprio piacimento. Crescere è anche saper accettare gli avvenimenti con uno sguardo  maturo con il quale poter imparare a conoscere quel mistero che è, appunto, la vita. 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...