sabato 17 agosto 2013

Recensione: "ALBION" di Bianca Marconero


Uno dei romanzi YA ( young/adult ) piu' seguito degli ultimi tempi. Albion, scritto dall'italiana Bianca Marconero ha saputo conquistare un posto di primo piano nel mondo della blogosfera per molto tempo, ancor prima dell'uscita della sua versione eBook. La nuova casa editrice LIMITED EDITION BOOKS e' riuscita ad aggiudicarsi un'autrice della quale sentiremo parlare molto in futuro. Sembrerebbe un futuro non troppo distante, infatti ha scritto un seguito, al già lungo e fortunato romanzo. Romanzo che narra la storia di un collegio Svizzero, dove l'iscrizione viene tramandata di generazione in generazione. Tutto ha inizio con la morte del nonno del protagonista Marco Cinquedraghi. Il dolore che prova per la scomparsa del nonno paterno e le difficolta' nel rapporto col padre, fin dalle prime righe, creano nel lettore un sentimento di simpatia e coinvolgimento per il personaggio stesso. A seguito del funerale, una notizia inaspettata getta Marco ancor più nello sconforto. Il padre decide che dovrà frequentare l'ALBION COLLEGE in Svizzera. Decisione rimandata da tempo a causa dell'opposizione del defunto a riguardo. Marco non sembra contento della scelta del genitore. Prima di partire per la Svizzera la sua vita era fatta di solo divertimento: serate a Forte dei Marmi, giri in barca a Capri, spensieratezza totale. Uno stile di vita sicuramente riservato a pochi. Il nostro protagonista, però, sembra non prestare molta attenzione alla sua posizione privilegiata rispetto al resto del mondo che lo circonda. Come molti suoi coetanei, la sua attenzione è basata su se stesso e nient'altro sembra avere importanza. Marco conosce le sue radici e conosce il suo ruolo all'interno della società.

La Marconero devo dire che ha saputo "ingannarmi", pur ritenendomi un lettore attento. La natura e la figura del protagonista di questo libro e' riuscita, attraverso mani esperte, a cambiare quasi radicalmente. Come vi dicevo prima, Marco Cinquedraghi subisce un lutto che lo segna, la morte del nonno paterno. Durante il funerale, il giovane ragazzo si tormenta di domande e non accetta la dipartita del parente. Uomo tutto d'un pezzo, forte, a prima vista impossibile da abbattere, pur avendo un'età avanzata. Una figura che riesce a far prevalere la propria opinione rispetto a quella del severo padre. Quest'ultimo in completo conflitto con il figlio sin dalle prime righe, senza sviluppo positivo per quasi l'intero romanzo. Il suo ingresso all'interno del prestigioso college sarebbe di tipo privilegiato, partendo non dal primo anno, con l'obbligo di recuperare il lavoro fatto dai suoi compagni negli anni precedenti. Non un compito facile dunque, considerando le invidie di quest'ultimi. Inoltre, Marco, non dovrebbe nemmeno far parte della cerchia dei fortunati, in quanto, solo i primogeneti hanno la possibilita' di iscriversi. Proprio così, l'Albion è un luogo dove l'iscrizione passa attraverso le generazioni delle poche famiglie fortunate ma, solo per quanto riguarda i primogeneti, maschi o femmine che siano. Perchè a Marco non spetterebbe? Semplicemente per il fatto che ha un fratello maggiore che però perde la vita proprio mentre si trovava a frequentare l'Albion. Una figura della quale l'autrice rivela pochissimo durante gran parte del romanzo.

L'arrivo al college non è un ingresso trionfante. Per caso, Marco incontra alcuni dei suoi futuri compagni mentre raggiunge la località. Compagni che hanno più diritto di lui di essere allievi della struttura ma appartenenti ad un rango diverso. Molti ragazzi, chiamati borsisti, non avendo i mezzi per poter pagare l'onerosa retta dell'istituto, sono costretti a prestare servizio all'Albion, ripagando così, la loro istruzione. Queste divisioni di classe creeranno astio e antipatie tra i due gruppi. Lotte di classe che porteranno a scontri tra i cosiddetti ricchi e i meno fortunati "borsisti". Molte cose strane accadranno all'interno dell'Albion durante i primi mesi di permanenza del giovane protagonista. Marco presto scoprirà che tutti loro hanno doti nascoste che riusciranno a sviluppare e perfezionare, grazie agli insegnamenti delle varie discipline che la scuola imporrà loro di seguire. Altro non vi voglio svelare, quindi, lascio a voi la possibilità di intrattenervi con questo romanzo. Ovviamente mi piacerebbe sapere le vostre impressioni! 

Al momento avrete la possibilità di acquistare il romanzo della Marconero in versione eBook ( €2,99 ) e in versione cartacea (€12,67 rilegato)
su amazon.it. Una cosa che vi consiglio di fare è di scaricare anche il seguito che porta il titolo di "ALBION - DIARIO DI UN'ASSASSINA", sempre su amazon.it al prezzo vantaggioso di €0,00! Avete capito bene: gratis! Disponibile gratuitamente, tra l'altro, anche sulla pagina della casa editrice limitededitionbooks.it e su kobobooks.it . State ancora aspettando? 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...