giovedì 8 agosto 2013

Recensione: "Miss Peregrine's home for peculiar children"

Ho parlato di questo libro poco tempo fa, accennando brevemente la storia. Romanzo collocato nel genere YA (young/adult ) edito dalla casa editrice Quirk Books, che ha visto la pubblicazione il 07 giugno 2011 per quanto riguarda la versione originale, mentre la versione in italiano edita da Rizzoli ha visto il suo ingresso sul mercato il 2 novembre dello stesso anno. Jacob ha un nonno molto speciale di nome Abraham. Tra i due esiste un legame molto forte. Fin da piccolo, il protagonista assoluto di questa fantastica storia, e' stato abituato ad ascoltare le avventurose e quasi surreali storie che l'anziano parente gli raccontava. Storie che varcavano il confine tra realta' e finzione, ognuna di esse legata ad una casa, una casa molto speciale, dove il nonno ave
va passato la sua infanzia, in un periodo storico che prende vita negli anni bui della seconda guerra mondiale. Una casa sita in un isola al largo delle coste del Galles. Un luogo misterioso, abitato da persone "peculiari", ricordi felici in situazioni che, per ogni essere vivente, potrebbero creare paura e diffidenza. Sfortunatamente, Jacob, all'inizio della storia, dovra' essere il testimone involontario di una tragedia (evento scatenante ), cosa che lo portera' ad intraprendere un lungo ed avventuroso viaggio proprio in direzione di quell'isola che, fino a qualche settimana prima, sembrava essere solo il frutto della fantasia del nonno. Jacob ha sedici anni e, a dirla tutta, non e' certo un'eta' comune per poter viaggiare da soli e cosi' lontano da casa. Lettere indirizzate al nonno, trovate per caso, saranno la mappa che aiuteranno Jacob a trovare, in parte, le risposte alle infinite domande che lo hanno per tempo perseguitato, prigioniere nella sua mente fino all'incontro con i personaggi delle storie di Abraham. Fotografie dei bambini e dei luoghi dell'infanzia del nonno di Jacob permetteranno a quest'ultimo di riconoscere, quando sara' il momento giusto, di chi e di cosa fidarsi. Accompagnato dal padre, il giovane esploratore partira' alla volta del Galles, per poi sbarcare sull'isola, pieno di speranze e aspettative. Ransom Riggs riesce ad attirare l'attenzione e la curiosita' del lettore sin dalle prime pagine. Utilizza materiali fotografici per aumentare la tensione del lettore nei vari capitoli, facendolo calare ancora di piu' nella storia. Riggs ha costruito un personaggio reale in un contesto che di reale non ha proprio nulla se non a livello storico. 
Viaggi nel tempo, bambini con poteri speciali, la seconda guerra mondiale, la diversita' vista come una minaccia e non come risorsa, sono tutte tessere di un puzzle ben riuscito. Elementi contrastanti ma ben incastrati l'uno nell'altro, portando continuita' al racconto facendolo sembrare vivo. Ho deciso di immergermi nella lettura di questo romanzo dopo aver visto le recensioni di moltissimi blogger e vlogger, ovviamente tutte positive. 
Miss Peregrine's Home For Peculiar Children non rimarra' un caso isolato di questo emergente e talentuoso scrittore. Infatti, e' previsto un seguito, che portera' il nome di "Hollow City". Questo secondo romanzo iniziera' nell'anno 1940, esattamente alla fine del primo, dove Jacob e i suoi nuovi amici scapperanno dall'isola per recarsi nella peculiare citta' di Londra. Si prevede gia' un successo di vendite, visto il numeroso seguito che il principio di questa storia ha avuto. L'uscita in versione ebook ( in lingua inglese ) sara' il 14 gennaio 2014 con un costo su amazon.it di EURO 10,03.  Per il momento non ci sono ancora notizie riguardo la pubblicazione della versione cartacea, ma penso che sara' comunque la stessa data della versione elettronica.


2 commenti:

Mr Ink ha detto...

Lo voglio leggere da una vita :/

Simone ha detto...

Consigliatissimo! :-)

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...