giovedì 7 novembre 2013

RECENSIONE: "ANNI SVANITI" di Rupert Everett

Questo pomeriggio, in preda ad una crisi ipoglicemica, mi sono gettato nella credenza della colazione,  da me cosi' soprannominata, e ho agguantato un bel pacchetto di biscotti con gocce di cioccolato mentre la macchinetta del caffe' ( mia adorata...) preparava un ottimo cappuccino. Sara' stato il tempo, sara' la voglia di qualcosa di leggero con il quale impegnare la testa, mi sono ritrovato con la biografia di Rupert Everett "ANNI SVANITI" sul tavolo, li', aperta e pronta per essere sfogliata. Il mio intento primario era quello di leggerne solo qualche pagina, cosi', giusto per dare un valore aggiunto alla mia "merenda", invece, mi sono ritrovato a terminare l'intero libro senza nemmeno accorgermene. Non e' mio solito comprare autobiografie di personaggi dello spettacolo ma, da qualche tempo, mi sono ritrovato in libreria a sfogliarne un numero sempre maggiore. Fosse solo leggerne qualche pezzo qua e la', non sarebbe un problema, ma alla fine me le ritrovo in mano alla cassa assieme agli altri titoli che, come mio solito, dovevo assolutamente comprare. Leggere fa sempre bene quindi... non ci trovo niente di male, non fosse che e' sempre il mio portafogli a soffrirne!
Rupert Everett lo ricordo in un film che da piccolo mi era piaciuto molto e dal quale avevo ricavato alcuni insegnamenti. In "another country" ho conosciuto questo autore e, per una qualche strana ragione, non ricordo altro se non un film con la leggenda vivente Madonna "sai che c'e' di nuovo", uno con la bravissima Kathy Bates (molto divertente) che porta il titolo "insieme per caso" e il piu' famoso "il matrimonio del mio migliore amico" al fianco di Julia Roberts, che se vogliamo proprio dirla tutta ha visto l'uscita nelle sale prima di questi ultimi due. L'anno d'uscita qui non ha importanza, la cosa che piu' mi ha sorpreso e' che questo attore ha fatto moltissimi film, una lista molto lunga che qui vi risparmio, molti dei quali ho visto ma non mi sovvenivano se non dopo averne letto il titolo. Ora i fan di Rupert mi malediranno, ma con tutta sincerita' penso che questo sia accaduto per il semplice motivo che Mr. Everett in Italia non abbia poi fatto questo gran parlare o forse per il fatto che vivevo sopra un pianeta diverso... :-)

Il libro, che scopro una seconda biografia, un'aggiunta al precedente "bucce di banana" (che cerchero' di leggere, se la Sperling&Kupfer gentilmente me ne regaleranno una copia... non opporro' resistenza...) rivela una vita vissuta non una ma tre volte tanto rispetto ad un comune mortale.

All'interno di questo interessante viaggio nella vita di questo attore troverete prima di tutto un linguaggio molto libero, cosa che gia' lo contraddistingue poi, moltissime situazioni riguardanti il suo lavoro che molti di voi troveranno non prive di ....
Sulle spiagge della Giamaica Rupert Everett cerca l'ispirazione per il suo libro, quando, incontra per puro caso una persona che evoca in lui ricordi ai quali fara' appiglio per iniziare a scrivere.
Una dopo l'altra troverete aneddoti della vita della star, una sincerita' disarmante e il piu' delle volte senza censura. A fare da sfondo ai suoi racconti, Hollywood e i suoi famosi frequentatori che si intrecceranno con la vita del nostro narratore.
Una delle frasi che mostrano la sincerita' redentiva di Everett in questo libro penso sia: "...il successo porta con se il compromesso...". Come dargli torto? Specialmente continuando la lettura, esattamente, da quel momento in poi. Il nostro Rupert descrive il mondo dello spettacolo non propriamente sotto la luce che lo riflette ai nostri occhi, anzi, tutto l'opposto. In queste pagine l'attore e' come se stesse raccontando quel che ha scritto al suo analista o ad un amico fidato con il quale sfogarsi senza dover necessariamente implodere nella propria privacy da star. 
Qui certo non svelerò nulla, giusto per non rovinarvi la lettura. Un modo perfetto per passare un pomeriggio in compagnia di una lettura che ci permette di conoscere qualcosa in più di questo famoso attore.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...