venerdì 1 maggio 2015

Il ritorno in libreria di Ferzan Ozpetek

Titolo: "Sei la mia vita"
Autore: Ferzan Ozpetek
Editore: Mondadori
Collana: Strade Blu
Pagine: 228
Prezzo: Mondadori Store, LaFeltrinelli in versione cartacea a €14,45, mentre in versione ebook a €9,99
Uscita: 5 maggio 2015


Chi di voi non ama Ferzan Ozpetek alzi la mano! Nessuno, ci scommettevo! Tutti noi abbiamo amato, guardato e riguardato i suoi film e letto il suo libro "Rosso Istanbul" uscito per Mondadori nel 2013. Tra parentesi, per chi fosse interessato, ora è disponibile nei vari negozi online ad un prezzo vantaggiosissimo, pronto per essere scaricato nei vostri ebook readers! 
L'altro giorno ho ricevuto la mail che annunciava la notizia della nuova uscita in libreria del nuovo romanzo scritto dallo stesso Ozpetek. Contentissimo, eccomi qui a condividere con voi la mia gioia e anche qualcosina in più...
La prima cosa è la copertina, che potete ammirare qui, in tre versioni, con una frase diversa per ognuna, ovviamente tutte tratte dal libro. Inoltre, cliccando QUI (cliccate alla fine della sinossi), verrete rimandati al sito della Mondadori per leggere l'anteprima. Io l'ho letta e non aspetto altro che poter leggere tutto il resto del libro! 
Ma vediamo ora di che si tratta, di cosa parla il romanzo di Ozpetek? Nel caso non abbiate molto tempo per vedere il sito allegato vi riporto qui di seguito la sinossi.

Un'auto lascia Roma di primo mattino. Alla guida, c'è un affermato regista. Sul sedile accanto, l'uomo che da molti anni ama di un amore sconfinato. Dove stanno andando? Mentre la città si allontana e la strada comincia a inerpicarsi dentro e fuori dai boschi, il regista decide di narrare al compagno silenzioso il suo mondo "prima di lui": "La mia vita è la tua e ora te la racconterò, perché domani sarà solo nostra". Inizia così un viaggio avanti e indietro nel tempo: i primi anni in Italia, dove era giunto dalla Turchia non ancora diciottenne con il sogno di studiare e fare cinema, le persone che hanno lasciato il segno, gli amici, gli amori, le speranze, le delusioni, i successi. Storie che conducono ad altre storie, popolate da figure indimenticabili e bizzarre: una trans egocentrica sul viale del tramonto, un principe cleptomane, un centralinista con il rimpianto della recitazione, una cassiera tradita dalle congiunzioni astrali, una bellissima ragazza dallo spirito inquieto. Epoi, raffinati intellettuali, inguaribili romantiche, noti cinefili, amanti respinti e madri niente affatto banali. Sullo sfondo, il palazzo di via Ostiense dove tutto accade, crocevia di solitudini diverse, ma anche di intense amicizie e travolgenti passioni. Il palazzo che nel tempo si è trasformato, conservando però intatti i suoi più intimi segreti. E, soprattutto, la città di Roma, come nessuno l'ha mai raccontata. Gli anni Settanta-Ottanta e la contagiosa atmosfera di libertà senza freni, le lunghe estati nel segno della trasgressione, il femminismo, la progressiva presa di coscienza di sé della comunità gay, la solidarietà che cementa i legami, gli incontri folgoranti con alcuni protagonisti del cinema italiano, le stagioni, i luoghi e le voci di un passato ormai perduto per sempre. Tante storie, esilaranti eppure commoventi, che compongono "la Storia" di un'esistenza che si annulla in un'altra come estremo dono d'amore. Un Amore che non si arrende, un sentimento assoluto capace di resistere a qualsiasi prova. Con sguardo irresistibile, lieve e toccante al tempo stesso, al suo secondo libro Ferzan Ozpetek, il regista che più di ogni altro sa parlare di sentimenti, ci rivela un mondo sospeso tra lacrime e risate, fiction e realtà, fino all'epilogo, struggente e inaspettato. Un mondo che pare fatto della stessa materia dei suoi film. E che, pagina dopo pagina, ci incanta e ci colpisce. Proprio come la vita. 

Beh, se dopo questa premessa, non vi è venuta voglia di leggerlo... non so proprio che dire! Per quanto mi riguarda c'è talmente tanta bellezza in questa sinossi da farmi fremere al pensiero di poter presto iniziare a leggere questo romanzo! 

Molti di voi ben sapranno che dal 14 al 18 maggio 2015 prenderà il via il Salone Internazionale del Libro di Torino. Un appuntamento molto importante per l'editoria, gli autori stessi, ma anche per noi lettori. Un momento dove poter conoscere nuove case editrici e nuovi autori, mondi diversi che si incontrano con l'unica passione: la lettura!
Perché ve ne parlo? Beh, giusto due righe per ricordarvi un'avvenimento importanete nell'avvenimento, infatti domenica 17 in Sala Azzurra sarà presente il grande Ozpetek! 
Già lo sapevate? Nel caso di risposta negativa, spero di avervi dato una buona notizia e mi auguro che molti di voi vi possano partecipare. Io, come da due anni a questa parte, non vi potrò partecipare per motivi di lavoro, una gran sfotuna, sperando nell'anno prossimo vi lascio augurandovi un buon fine settimana a tutti! 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...