giovedì 9 luglio 2015

Peggy Guggenheim in... "Una vita per l'arte"

Titolo: "Una vita per l'arte"
Autore: Peggy Guggenheim
Editore: Rizzoli
Collana: Saggi
Pagine: 416
Prezzo: Mondadori Store, LaFeltrinelli in versione cartacea a €15,72 mentre in ebook a €7,99

Venezia è una delle città che amo di più. Negli anni ho avuto la possibilità di visitarla spesso. Io e la mia dolce metà, abbiamo deciso di passarci del tempo almeno due volte l'anno. Qualche giorno fa sono tornato a Roma dopo aver soggiornato quattro giorni, splendidamente trascorsi, nella città lagunare. Anche questa volta, non ho resistito e ho fatto tappa al museo Peggy Guggenheim. Un luogo magico e di pace che si divide tra il via vai continuo del Canal Grande da una parte e le tranquille calli dall'altra. La sua ex proprietaria e fondatrice è, senza ombra di dubbio, una donna che penso non conosca epoche o mode, un'icona di intrapendenza e coraggio, con quel pizzico di follia che l'ha resa tanto nota. Proprio per questi motivi ho voluto leggere questa sua biografia, così dettagliata e così ben scritta che altro non ha fatto se non avermi incuriosito maggiormente.
Il museo dal Canal Grande. Immagine presa da Google 
In occasione della Biennale, oltre alla mostra permanente, questa volta sono riuscito a vedere una temporanea di Charles Pollock "Una retrospettiva" (cliccate sul link per vedere il video del direttore del museo). I lavori più famosi erano esposti unitamente a stampe in 3D e video molto interessanti che ne raccontavano la storia passando dalle opere più famose a quelle meno note.
Il titolo del libro è il riassunto per eccellenza che più le si addice: "UNA VITA PER L'ARTE". Peggy ha saputo capire quello che l'arte avrebbe rappresentato in futuro, ai tempi incerto, una donna che ha rischiato in prima persona pur di conquistarsi pezzi di artisti anche sotto l'incombenza della seconda guerra mondiale. Venezia, inizialmente una città difficile nella quale inserirsi, in un periodo storico dove l'arte e l'eccentricità della sua divulgatrice risultavano alquanto sopra le righe. Pian piano, grazie alla sua visione e determinazione,  ha saputo integrarsi nell'ambiente circostante, rendendo Venezia ancor più speciale di quello che già era e rappresentava. Un legame che continua anche dopo la sua morte, visto che il museo è stato donato alla città. Le opere esposte nella permanente, inoltre, dovranno rimanere parte del museo e non potranno mai essere cedute.
Peggy e i suoi adorati cani. Immagine presa da Google
Queste informazioni e molte altre curiosità vi appassioneranno nel corso della lettura di questa autobiografia alla scoperta di una vita vissuta in modo veramente intenso, lasciando un segno indelebile nel mondo. Durante la mia ultima visita alla casa-museo sul Canal Grande, inoltre, ho avuto il piacere di ascoltare un riassunto della vita della mitica Peggy, un racconto ben costruito e ben esposto da una delle tante volontarie che ogni giorno partecipano all'accoglienza dei visitatori, tenutosi nel giardino antistante l'ingresso principale. La cosa che più mi rattrista è che nessuno di questi volontari parla italiano, quasi nemmeno un semplice buongiorno, riescono a dire. Forse sarà per il fatto che i visitatori di lingua italiana siano la minoranza? 
Un'ereditiera come poche. Nulla a che vedere con i figli o figlie di multi miliardari dei nostri tempi. Peggy ha saputo utilizzare quella fortuna di famiglia viaggiando, conoscendo il mondo e l'arte che lo stesso ci ha saputo regalare.
Bellissimo l'inizio di questa biografia, dove l'autrice in poche righe si racconta e rivela molto della sua personalità e del suo modo di vivere: "Ho la memoria corta e per questo raccomando sempre agli amici di non raccontarmi le cose che preferiscono mantenere segrete, perché tanto prima o poi mi dimentico della promessa di tacere e racconto tutto."
Questo libro è un MUST, sia che siate innamorati dell'arte o no. Un'avventura che inizia molto lontano nel tempo ma che ripercorre, attraverso la vita di Peggy Guggenheim, e della sua famiglia, molti degli eventi storici che hanno segnato profondamente il secolo passato. Vi invito inoltre a guardare i video che ho inserito nel testo, vi risulteranno incredibilmente interessanti e vi creeranno quell'acquolina da lettura che solo voi conoscete! 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...