martedì 1 marzo 2016

Auguri alla nuova casa editrice "La nave di Teseo" capitanata da Elisabetta Sgarbi

Parliamo di novità nel campo editoriale con l'ingresso in società della nuova casa editrice "La nave di Teseo" capitanata dalla famosa editrice Elisabetta Sgarbi. Una scelta scelta di gran coraggio, specialmente in un momento dove l'editoria non è che goda dei suoi momenti migliori. L'esperienza sul campo e la bravura di questa donna, assieme a coloro che, assieme a lei, hanno aderito al progetto intraprendendo questa nuova avventura. 
Il simbolo che vedete qui a fianco rappresenterà la casa editrice. 
Per quanto sono riuscito a capire, leggendo i giornali, le prime pubblicazioni arriveranno a maggio, giusto in tempo per la Fiera del libro di Torino, l'avvenimento più importante nel nostro paese. Un luogo dove bisogna essere presenti e dove moltissime novità vengono, anno dopo anno, presentate per la prima volta dalle case editrici. Per non parlare dei vari incontri con i veri protagonisti, tutti gli autori che tanto ci hanno regalato attraverso i loro romanzi. Quest'anno mi porterò un trolley per contenere tutti i libri che già so che acquisterò.
Purtroppo, come tutti saprete, pochi giorni fa si è spento Umberto Eco. Una grandissima perdita per il mondo della cultura italiana. Questo grande scrittore aveva, assieme alla Sgarbi, creduto nel progetto di un nuovo editore, lasciando anche lui la Bompiani, in compagnia di altri scrittori della casa editrice del gruppo Rcs, per la quale aveva fino ad ora pubblicato.
Il giorno 26 febbraio, ad una settimana dalla sua scomparsa, è uscito in edicola l'ultimo libro di Eco intitolato "Pape Satàn Aleppe" Cronache di una società liquida. Pensate che ha venduto, sempre secondo quanto leggo dai giornali, 75000 copie nel suo giorno d'uscita, raggiungendo la terza edizione in qualche ora! 
Se poi si va su Amazon, si può notare che tra i suoi libri c'è anche "Come viaggiare con un salmone" in uscita il 3 marzo sempre per la casa editrice "La nave di Teseo". Due uscite che anticipano i pronostici di cui vi parlavo qualche riga più su e che ci introducono a due delle collane del nuovo editore: "I Fari" per il primo e "I Delfini" per il secondo.
Un inizio importantissio che Crazy About Fiction seguirà con affetto per portare supporto alla nuova casa editrice. Ancora non c'è un sito internet, ma un account Twitter @lanavediteseoed e una pagina Facebook "La nave di Teseo" ( basta digitare il nome ). 
Moltissima stampa, e televisione compresa, hanno più volte sottolineato come questa casa editrice sia stata fondata come "no" alla acquisizione di RCS da parte di Mondadori. Da quello che è saltato fuori, sembrerebbe che dopo vari colloqui con Marina Berlusconi, sarebbero sorte delle incomprensioni dove, la Sgarbi chiedeva di acquistare Bompiani e la Berlusconi diceva che non avrebe giovato la trattativa con Rcs. 
Beh, dopo qualche settimana salta fuori che l'Autorità garante della concorrenza evidenzia ( come segnalato in passato da alcuni autori ) che il controllo dei due marchi andrebbe oltre la percentuale ( di mercato ) permessa dalla legge. Questo significa che Mondadori - o come ribattezzata Mondazzoli - dovrà abbandonare l'idea di avere Bompiani e Marsilio editori nel proprio gruppo. Certo che tutto questo arriva come una doccia gelata, visto tutto quello che ho raccontato qui sopra. Non credete? 
Ma Crazy About Fiction vi terrà informati sulla situazione. Per il momento nessuna delle parti ha rilasciato dichiarazioni a riguardo, lasciando così aperta ogni possibilità. Stiamo a vedere, nel frattempo faccio i miei più sentiti auguri per un buon inizio alla nuova casa editrice "La nave di Teseo", a Elisabetta Sgarbi e a tutti i suoi collaboratori. 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...