mercoledì 1 marzo 2017

A saperlo prima... Giunti al Punto e Amazon

Ogni volta che vi segnalo una novità, un libro o scrivo una recensione, cerco sempre di lasciare anche informazioni utili ma che riguardano aspetti differenti dalla trama. 
Solitamente le posiziono a fianco della copertina tipo il nome dell'autore, editore e relativa collana di appartenza ed infine il numero di pagine (un dettaglio che molti di voi controllano) e il costo. 
Oggi vorrei raccontarvi la scoperta che ho fatto, un pochino tardiva per riuscire a dare più valore ai miei acquisti, come direbbe una certa pubblicità. 
Lasciatemelo dire e stra-ridire, chi legge molto spende altrettanto. Ci sono svariati sistemi per leggere a basso costo, biblioteca, amazon, farseli regalare e tante altre risorse on-line delle quali, molto probabilmente, non conosco nemmeno l'esistenza. 

Ora parlo per me. In biblioteca non vado (male! lo so, cercherò di rimediare) e, comunque, i libri mi piace possederli. A casa ho una libreria capiente e adoro poterli sfogliare ogni volta che ne sento il bisogno. Marie Kondo non sarebbe fiera di me, va da se, ma dei miei libri non riuscirò mai a disfarmene. 

Da gennaio ad oggi ho comprato un 30% dei libri in libreria, Feltrinelli, Mondadori ed indipendenti, ma la fetta più grande del 70% sicuramente su Amazon. 
immagine come da sito
Ho tessere per accumulo punti con la maggior parte delle librerie che frequento, catene e non ( oramai anche le librerie indipendenti hanno programmi dove viene premiata la fedeltà) ma nessuna di loro è in grado di garantire il servizio offerto dall'azienda di Jeff Bezos. Acquistando molti libri devo pensare anche la mio portafogli e per questa ragione sono sempre alla ricerca dell'affarone! 
Il mio naso si è intrufolato per caso in un'intervista rilasciata dal capo della Giunti dove raccontava l'acquisto di Bompiani. Sono andato sul sito giuntialpunto.it con l'intenzione di vedere un po'il servizio offerto. 

Beh, per chi non lo sapesse ancora, il loro sito è affiliato ad Amazon, il che comporta stessa disponibilità, stessi prezzi e con la possibilità di finalizzare l'acquisto attraverso il sito Amazon ( con il vostro account ). Cosa significa? Convenienza e affidabilità di trasporto, con la consapevolezza di poter contare sul servizio Amazon Prime, che sono sicuro abbiate tutti.
Ma dove sta la grandiosità di ciò che vi sto raccontando. Dopo esservi registrati anche sul sito giuntialpunto.it avrete la possibilità di accumulare punti sulla vostra tessera con ogni acquisto. I punti accumulati vi daranno la possibilità di usufruire dei corrispettivi importi in denaro da utilizzare nelle librerie Giunti! 
Per ricapitolare, prezzi vantaggiosi più accumulo punti da spendere in libreria. antastico, visto che con la sola Amazon non è possibile. Non credete? 
E voi? dove fate i vostri acquisti? 

2 commenti:

Tati Saetre ha detto...

Anche io acquisto principalmente su Amaozon: posso prenotare le nuove uscite e sono subito tra le mie mani quel preciso giorno, invece magari devo aspettare di più o pre-ordinarlo nella libreria indipendente. Infatti sono molto fedele a quest'ultime: mi piace la piccola libreria, i divanetti e quel rapporto ormai 'informale' che si è creato con le persone che ci lavorano. Passo alla Giunti proprio in casi estremi, ma ho anche io la carta fedeltà. E infatti questa news mi interessa parecchio :)

CrazyAboutFiction ha detto...

Ciao Tati, grazie per essere passata nel mio blog e per aver lasciato il commento. Mi fa molto piacere esserti stato utile! Ottimo modo per risparmiare. Anche acquistando ebook si possono accumulare punti...tutto sempre con la comodità e sicurezza dei servizi offerti da Amazon!

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...